Lasagne alla mia maniera

di Maria Silvana Radice






Che significa alla mia maniera? Significa, ovviamente, semplici, veloci e buone. Chi ha una famiglia, poco tempo
e....diciamocelo....non quella gran voglia di passare le ore in cucina e hai fornelli, penso mi si possa capire molto bene. Le lasagne, d'altro canto, sono la passione dei ragazzi e non solo, ma non possiamo certo comprare quelle già pronte, noooooo....non dico che siano cattive, ma....sapete cosa voglio dire. Ecco, quindi, la ricetta per fare delle lasagne veramente buone (confermato e riconfermato), ma senza perderci mezza giornata e la voglia (dopo) di rifarle.


Cominciamo....dall'immagine, per invogliarvi ancora un po' di più....


Lasagne al forno


....e poi partiamo....

COME PREPARARE LE LASAGNE AL FORNO VELOCEMENTE E BENE


Ricetta delle lasagne al forno:

Ingredienti:

500 gr. di pasta fresca per lasagne da mettere subito in forno
500 gr. carne trita di manzo, o mista
1 bottiglia di passata di pomodoro
100 gr. di farina
100 gr. di burro
1 litro di latte
1 scatolina di misto soffritto surgelato
parmigiano grattugiato
noce moscata
olio
sale
pepe
rosmarino


Prepariamo il ragù:

Io, se posso, lo faccio il giorno prima, così guadagno tempo. Mettete un po' di olio in una casseruola, aggiungete il misto soffritto e fate rosolare leggermente. Unite la carne trita, fate rosolare anche questa e, poi, mettete mezza bottiglia di passata di pomodoro. Coprite e lasciate cuocere, mescolando spesso, per un quarto d'ora; dopodichè, salate, pepate e aggiungete un rametto di rosmarino. Sì, lo so che, a molti, parrà strano mettere il rosmarino nel ragù, ma io ho imparato a farlo da mia nonna e vi posso assicurare che da un aroma delizioso.
Fate cuocere per un altro quarto d'ora ed è pronto. Non servono lunghe cotture, perchè cuocerà, dopo, anche con la pasta, nel forno.

Prepariamo la bechamel:

La bechamel non si può preparare il giorno prima, ma....vi prego, vi prego, vi prego....non comprate quella già fatta! Non somiglia minimamente alla bechamel casalinga, neanche la ricorda....e poi è così semplice! Mettete 100 gr di burro in un pentolino alto, antiaderente e con il manico lungo. Fate sciogliere il burro, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete 1 etto di farina. Non serve setacciarla, perchè il burro impedisce la formazione di grumi, basta mescolare bene, bene. Fatto questo, aggiungete il latte gradualmente. Andate avanti fino ad aggiungerne un litro intero. Adesso, rimettete il pentolino sul fuoco e continuate a mescolare, a fuoco medio, finchè la salsa si sarà addensata. Abbassate il fuoco al minimo e lasciate bollire, piano, per qualche minuto. Per finire, aggiungete il sale e un po' di noce moscata.

Iniziamo la composizione della nostra opera d'arte:

Faccio qualche premessa che riguarda la pasta per lasagne "subito in forno". Molti provano ad usarla e poi la abbandonano, perchè non soddisfatti del risultato. In effetti, bisogna usare un accorgimento, per avere un buon risultato. Ogni singola lasagna, va bagnata in acqua calda, prima di essere messa nella teglia, (cosa che nessuno dice). Preparatevi, quindi, una bacinella sul tavolo.
Detto questo, iniziamo....
Imburrate una teglia di dimensioni adeguate.
Deve essere una "lasagnera", vale a dire una teglia rettangolare con i bordi alti, come queste: "Lasagnere".
Spalmate un po' di bechamel sul fondo. 
Mettete un primo strato di lasagne (bagnate), salatele leggermente (anche questo non lo dice mai nessuno) e cospargetele col parmigiano. Il parmigiano messo direttamente sopra la pasta, ne esalterà il gusto e non si confonderà, disperdendosi, con gli altri ingredienti. Ora, mettete il ragù e, poi, la bechamel. Continuate con quanti strati desiderate.




L'ultimo strato, puo' essere col ragù, o senza, ma l'importante è che sia "annegato" nella bechamel. Non deve restare fuori nemmeno un angolino di pasta.





Mettete dei pezzetti di burro sulla superficie e....ultimo tocco....versate un filo di latte lungo tutto il perimetro. Questo farà in modo che il bordo esterno della pasta rimanga morbido e non si secchi durante la cottura.
Scaldate il forno a 200°, infornate, abbassate a 180° e cuocete per 30 minuti. Provate ad infilare una forchetta, per vedere se la pasta è morbida al punto giusto, altrimenti lasciate cuocere ancora un po'.

  Ecco fatto e il successo è garantitissimo.......






Aiuta il sito! Condividi questa pagina su:
 Facebook   twitter  Google   Linked  in   

Ti e` stato utile questo argomento?