Voyagedart

Piemonte, Oropa

Quando la bellezza sposa lo spirito: il Santuario di Oropa

Si presenta imponente, dalla candida architettura a forma di ferro di cavallo coronata dal maestoso panorama delle montagne che, in questa stagione, si tingono di bianco: è il Santuario della Madonna Nera di Oropa, che si trova a 1159 m. di altezza, a circa 12 chilometri dalla città di Biella.
Oropa, Il Santuario

Il Santuario

Oropa, La Chiesa Nuova

La Chiesa Nuova


La sua storia risale ad un tempo molto lontano: secondo la tradizione, il vescovo di Vercelli, S.Eusebio, nel IV° sec. sarebbe giunto nella zona per diffondere il cristianesimo e la devozione alla Madonna, eliminando così il paganesimo soprattutto ad Oropa ed a Crea.
A lui  pare si debba il ritrovamento di una statua lignea della Madonna Nera,che secondo gli studi fatti, proviene da Gerusalemme, in terra Santa. Per questo motivo fu venerata dalla prima metà del Trecento, quando venne costruito anche il Santuario a Lei dedicato, di cui il primo nucleo originario sarebbe la Chiesa Antica. La gente del luogo Le attribuisce nei secoli molte grazie particolari. La più grande sarebbe avvenuta quando scoppiò la peste del del Seicento e l'intera città di Biella fece voto alla Madonna, rimanendo così "incontaminata". Per questo da allora, ogni anno Biella compie un'imponente processione ad Oropa per osservare l'antico voto. Nel 1620 fu celebrata anche la prima Incoronazione della Madonna Nera, così ogni cento anni si ripete la cerimonia dell'Incoronazione: Oropa sta dunque attendendo la prossima che avverrà nel 2020.
Oggi il Santuario comprende la Chiesa Antica, sorta sopra un antico sacello, i locali che ospitano pellegrini e turisti, un Sacro Monte e, in cima a tutto, la Chiesa Nuova sormontata dalla grande cupola, oltre cui si stagliano le cime delle montagne, d'inverno innevate. La principale è il monte Camino di 2400 m. di altezza, raggiungibile grazie ad una seggiovia, a cui si accede dietro la Chiesa Nuova.
Il Santuario nel 1957 fu elevato da papa Pio XII a dignità di basilica minore, mentre nel 2003 fu dichiarato Patrimonio dell'UNESCO.
Sotto Natale Oropa si prepara alla "Giornata Mondiale di Preghiera per la Pace" dell'1 gennaio: è questo il miglior augurio di Buon Natale e Buon Anno.
Oropa, I locali di ristoro nel Santuario

I locali di ristoro nel Santuario

Oropa, Il panorama del monte Camino con la seggiovia

Il panorama del monte Camino con la seggiovia


Testo e foto di Grazia Paganuzzi
Contattami


Qualche notizia in più

Oropa, il masso erratico

Il masso erratico

Oropa, la cappella

La Cappella


Oropa sorge in una conca naturale, lasciata da un antico ghiacciaio.
Il Santuario è costituito da un grandioso complesso di edifici e risale al IV secolo. E' tradizione popolare che debba le sue origini a Sant'Eusebio, primo vescovo di Vercelli, che, tornato dalla Palestina per sfuggire alle persecuzioni, avrebbe fatto costruire il primo sacello, intorno al quale fu poi costruita la Cappella del Roc. Guardando questa cappella, sul lato sinistro, si nota un grande masso, che è ciò che rimane di un enorme masso erratico dietro al quale, secondo la tradizione, Sant'Eusebio avrebbe nascosto la statua della Madonna Nera che portava con se. La Madonna fu, in seguito, trasferita dalla Cappella alla Basilica.
Nel XVII secolo, ci si rese conto che la vecchia Basilica, dato il crescere dell'affluenza di gente, era, ormai, troppo piccola e si cominciò a pensare di realizzarne una più grande. Per l'opera, fu scelto il progetto dell'architetto Ignazio Galletti. La costruzione della Basilica Nuova, maestosa, venne completata nel 1960.
Oropa, la Madonna Nera

La Madonna Nera

Oropa, il Santuario

Il Santuario


Le origini della Madonna Nera sono, in realtà, molto controverse. La statua è scolpita in "pinus cimbra", un legno durissimo, non attaccabile dagli insetti ed è alta m.1,32. Il volto e le mani della Madonna e del bambino sono dipinte di nero. La caratteristica che ha reso famosa la statua è il fatto (attestato pubblicamente) che sui volti non si posa mai la polvere. Tutte le altre parti della statua ne vengono ricoperte, ma i volti mai.
Altra cosa curiosa è che la Madonna, pur avendo il bambino in braccio, è indubbiamente incinta e molte narrazioni ruotano intorno a questa evidenza.
Oropa, la fontana del Burnell

La fontana del Burnell


La fontana del Burnell risale al 16° secolo. Si trova nel chiostro della Basilica Antica. E' una fontana con mestoli (i cassuij) di ferro stagnato, originariamente utilizzati dai pellegrini per dissetarsi. L’acqua proviene dalla sorgente Maggia sul Monte Mucrone a 1200 m di altitudine.

Attività e opportunità in zona

Powered by GetYourGuide

Calcola il tuo itinerario:


Continua con Piemonte:
Leggi tutto