Voyagedart

Piemonte, Pallanza

La luce della piccola Pallanza

Quando si giunge col bus a Pallanza, paese sulla riva piemontese del Lago Maggiore, e si entra nel vicolo dell'antico borgo si viene affascinati dall'atmosfera del paesino lacustre, dagli antichi palazzi decorati , che si alternano alle vecchie case in tinte pastello, popolate di eleganti negozi.
Pallanza, vista dal lago col Palazzo di Città

Vista dal lago col Palazzo di Città

Pallanza, vista del lago con porticciolo

Vista del lago con porticciolo


Si distingue subito palazzo Viani Dugnani del Settecento, per il suo bel portale sovrastato dal balcone in stile barocco. Al suo interno si intravvede il cortile porticato, dove è ospitato il Museo del Paesaggio. Sorprende poi il numero di negozi storici del borgo, quello delle stampe d'epoca, la elegante libreria con un salottino per consultare i libri, il negozio che espone mobili in stile rustico di campagna, e quello bellissimo di antiquariato con mobili, cristalli e soprammobili di pregio, che fa angolo con la piazza.
Sull'altro lato, invece si viene ospitati dalla frescura dei portici  ottocenteschi del palazzo di Città, sede del Comune, sorretto da 32 pilastri in granito rosa di Baveno, dove ai tavolini si può sorseggiare qualcosa di fresco o assaggiare qualche piatto lacustre.
Pallanza, vicolo

Vicolo

Pallanza, la chiesa di San Lorenzo

La chiesa di San Lorenzo


Da qui all'interno si snoda un intrico di vicoli, fiancheggiati da antiche case e palazzi, cortili, scale e bei portali, che si attraversano ascoltando il silenzio e i profumi provenire dalle cucine nell'ora del pranzo. Si ritorna poi sul lungolago, fiancheggiato da giardini e terrazze  belvedere dalle eleganti balaustre, mentre la costa si snoda sinuosa tra un'insenatura e l'altra, dove sono ospitati i porticcioli delle barche e le darsene.
Sull'altro lato della strada invece,si affaccia, immersa in un rigoglioso parco, villa Giulia, nobile e bellissima villa dell'800 , che fece costruire Bernardino Branca, colui che creò il celebre amaro Fernet Branca, e che oggi accoglie mostre temporanee.
Di fronte al  borgo in riva al lago, nuotano candidi cigni e papere che bimbi di passaggio ammirano incantati.
Si giunge poi al Monumento dei Caduti, che si specchia con il verde dei giardini nell'acqua, mentre di fronte, sull'altro lato della strada, si staglia il profilo della candida chiesina di S.Lorenzo, col suo antico campanile e la bella scalinata.
Da Pallanza numerose sono le escursioni che si possono fare, dalla visita alle isole Borromee al bellissimo parco di villa Pallavicino, o andando alla scoperta della parte alta del borgo, Villa, con l'antica chiesa di S.Remigio e la villa omonima. Da qui si abbraccia la vista sull'immensità dell'azzurro, fin dove l'orizzonte si perde.
Pallanza, fioriture sul lago

Fioriture sul lago



Testo e foto di Grazia Paganuzzi
Contattami


Attività e opportunità in zona

Powered by GetYourGuide

Calcola il tuo itinerario:


Continua con Piemonte:
Leggi tutto